Le arzille vecchiette baluardo di cittadinanza

Autobus di Bologna

Sull’autobus 21 sono saliti i controllori ma stamattina non controllano nulla. “Facciamo informazione” dicono fieri  alle arzille vecchiette che tirano fuori l’abbonamento. I controllori non guardano le tessere. Stamattina vogliono, anzi, devono parlare. Chiedono se va tutto bene, se l’autobus è pulito, se è arrivato in orario e intanto si formano capanelli di uomini che discutono di evasione del biglietto, di scontrini differenziati,  di autobus sporchi, di microchip e  tornelli. I maschi stranieri si uniscono ai capanelli, ascoltano e annuiscono. Nessuno accenna a quello che è sui giornali da alcuni giorni: una donna è stata ammanettata dopo essere entrata dalla porta d’uscita mentre un uomo è stato bloccato nell’autobus evacuato per non aver avuto i biglietti.  “Eh ban ban, informassione, informassione” dice un’arzilla vecchietta  “Piuttoscto dovrebbero darci delle spiegassioni.” Si alza dal suo seggiolino, si infila nel gruppo e chiede ai controllori-informatori: “Mo io invece volevo sciapere cos’è successo l’altro giorno con quella donna lì finita in manette”. Il controllore prova a spiegare che ci sono delle regole, c’è chi aggiunge che era nera, qualcuno dice puvretta, un’altro che ha dato un pugno al controllore. Nel frattempo leggo su facebook che a Roma, a una passeggera che chiedeva informazioni sul blocco della metropolitana un addetto le ha risposto “datte foco” e penso che Bologna, nonostante tutto, rimanga un presidio di civiltà. Nessun addetto ai trasporti risponderebbe mai così a un passeggero, almeno così mi pare, ma  se lo facesse troverebbe  sicuramente un gruppo di arzille vecchiette che una risposta così non lo gliela farebbero passare e se ne parlerebbe per giorni.  Il  caso della donna ammanettata è stato raccontato ai giornali da un testimone, un cittadino che viaggiava in autobus, e adesso questa brutta storia è nelle mani di chi deve verificare come sono andati i fatti. Com’è giusto che sia. Bologna isola felice?

Qui sotto i due episodi riportati dal Corriere di Bologna la scorsa settimana
Donna in manette fuori dal bus, ora si muove la procura
Senza biglietti né documenti i controllori lo chiudono in bus 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...