A scuola di italiano dall’arzilla vecchietta

giappone

In via Marconi salgono sull’autobus 21 tre giapponesi, un uomo e due donne giovani che parlano fitto nella loro lingua. Dopo una lunga conversazione  in cui di tanto in tanto saltano su parole italiane come domani, strada, mangiare lui dice “non-ca-pi-sko kue-sto-mon-do”. L’arzilla vecchietta di San Donato commenta “Non z’è mica niente da capire. L’è un gran casen”. Il giapponese si alza, giunge le mani davanti al viso, fa un inchino e ringrazia dicendo che sta andando a scuola di lingua italiana. “Mo bravo” risponde lei “Impari pure l’italiano ma lasci ben perdere di capire quescto mondo. Non scerve a una cippa”.  Dipartimento autobus educazione

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...