Le arzille vecchiette dell’autobus 21: il mio gesto d’amore per Bologna

IMG_3318.JPG

Le arzille vecchiette dell’autobus 21 domani debuttano al San Lòcca Day che in italiano sarebbe San Luca Day, in salentino non lo dico. I salentini lo sanno. L’editore ha deciso di presentarle a Bologna in un giorno di totale bolognesità: San Luca, i colli, gli stand gastronomici, il Teatro Duse. Per una salentina sposata con un uomo di Sarajevo non è niente male ma Bologna è così. Quando sei giovane universitario lei ti accoglie, ti tiene lì a giocare sotto i suoi portici e ti diverte, ti fa pasturare più o meno come vuoi tu, poi quando cresci non hai alternative: o vai e la dimentichi o la accogli tu e rimani. Ecco, a me è successo questo. Bologna mi è entrata dentro, il quartiere San Donato, in cui vivo da sempre a parte una breve parentesi, mi è entrato dentro, il fantasma di Alfredo Testoni, a leggere la prefazione di Giancarla Codrignani, mi è entrato dentro pur senza averne mai letto una pagina. Le arzille vecchiette dell’autobus 21 sono il mio gesto d’amore verso Bologna, ma se dicessi una cosa così a una di loro mi risponderebbe: “Mo va là, non ti metterai mica a gnolare adescio…” A domani.

Cira Santoro

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...