L’anno che é passato

/home/wpcom/public_html/wp-content/blogs.dir/6a5/61283669/files/2014/12/img_3796-0.jpg

È stato un tempo di accrescimento
un tempo che dura,
da assimilare e stivare per gli anni di magra.
L’anno che é passato
é stato un tempo di ritirata
in cui sono stata forte e ho fatto un passo indietro.
Un tempo mite,
di brezza di pianura
umida e muschiata. Penetrante.
Un tempo di incubi e di sogni
da raccontare a una sciamana.
È stato un tempo di coraggio,
il tempo delle difficoltà iniziali.
Sovvertite, mutate, rivoltate.
È stato il tempo della durata.
Un anno esatto. Non un minuto in più, non uno in meno.
E l’ho visto passare in un gomitolo
di immagini, facce e parole.
È stato un tempo di incontri, di stanchezza,
di ferite, cicatrici e ricadute sanate con sale e ostinazione.
È stato un tempo di acque,
di fiumi che straripano, di pioggia che non smette
di pozzanghere e foglie annegate nel fango.
Altrove ho incontrato il crepuscolo di una fanciulla
ma da lì, adesso, so che posso ripartire
per la mia destinazione, per quell’accrescimento,
per quel tempo che non dura,
da assimilare e stivare per gli anni di magra.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...