Strani e stranezze sull’autobus 21

IMG_3974

Stamattina c’é della gente strana sull’autobus 21. Strana non significa niente, lo so, é un aggettivo che non bisognerebbe mai usare per descrivere gli altri, ma come la racconti una donna con i capelli corti, sudati, con un raffreddore che non respira, il labbro inferiore penzoloni e un accendino bic nelle mani? E un barbone a metà tra un baba indiano e Sant’Antonio, puzza di animali compresa? E una ragazza manga con gli occhiali grandi neri e la cuffia rosa che manda emoji dal suo telefonino? E un uomo sui quaranta seduto in punta alla sedia che guarda fisso tutte le donne sotto i quaranta? E un’italiana col velo che copre il suo bambino nel passeggino con un pesante plaid rosso e blu? E una nera alta uno e ottanta di corporatura ben visibile con la parrucca ramata, vaporosa e boccolosa? E un ometto con un grande sacco di roba sulle gambe, stretto tra le braccia come una valigia di gioielli? Son strani, non ci sono altre parole per descriverli, tutti lì concentrati in quel piccolo spazio. In piazza dell’Unità sale una classe delle Laura Bassi di ritorno da due ore di educazione fisica. “Eh ban ban” dice l’arzilla vecchietta di San Donato che oggi ha le lune “ci mancavan solo loro” “Ma scion coscì carini” le risponde la Nirvana. “Appunto” dice lei, e si gira a guardare fuori dal finestrino. Ci son delle mattine che morde ed é meglio lasciarla stare. Intanto, dal sedile dietro al mio, sento una donna con una voce da soprano canticchiare piano l’Internazionale Comunista a ritmo di marcia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...