Non lo dica a nessuno

le-arzille-vecchiette è Bologna

Una arzilla vecchietta in bicicletta da adottare…(e con questa inauguriamo la rubrica
Le arzille vecchiette è Bologna)

Sabato, tarda mattinata, Bologna.
La ciclabile di via Valdossola corre accanto al marciapiede. A separar le vie riservate a biciclette e a pedoni c’è un filare di platani.
Sto pedalando verso il centro. C’è traffico, di pedoni e di bici. Ne supero diversi, di entrambi.
La vedo cadere, a dieci metri da me. É bionda, avrà 75 anni.
Inchiodo, metto il cavalletto e mi avvicino a lei. Come me anche altre tre persone, una coppia di trentenni e una signora dell’est Europa.
L’anziana sta bene, è solo un po’ scossa.
L’aiutiamo a rialzarsi: ha un ginocchio sbucciato.
“Tutto a posto?” le chiedo.
“Sì, sì”. Sotto le calze la belle arrossata sta sanguinando. Non molto.
“Mia madre mi chiamava sempre ‘Scarpazzona’ perché non alzavo i piedi e mi inciampavo” dice la signora, forse per sdrammatizzare.
Noto che le calze non si sono rotte, ma la pelle sì. “Eh, per forza- dice- son da 140 denari!”
La ragazza della coppia sta cercando dei fazzoletti mentre il suo moroso corre in auto a prendere del disinfettante.
Chiedo alla signora: “Vuole che chiamiamo qualcuno?” Lei risponde al volo: “Eh no, no no! Non dica niente a nessuno, che se no non mi fanno mica più uscire di casa”.

Dal blog di Riccardo Tagliati (con licenza di pubblicazione)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...