I giorni della merla

Due adolescenti sull’autobus 21 parlano di sesso. Uno con i capelli rasati sui lati, una cresta corta al centro della testa e due baffetti sottili alla Fred Buscaglione. L’altro lungo e allampanato, in tuta da ginnastica, più anonimo. A metà di via Sant’Isaia, quello con la cresta si siede con un piede sul sedile di fronte all’altro e dice: ‘no quella io non la ficcherei, è troppo grande. La Franci, invece…piccolina…la fai girare come vuoi…op op op’. L’altro risponde: ‘io comunque la prima volta voglio farlo con una che l’ha già fatto. Secondo me è meglio, così mi può dire se sta andando tutto bene, cioèèèèè se è normale…’L’arzilla vecchietta di San Donato mal capitata affianco ai due dice: ‘Autistaaaaa, rallenti ben che sciamo nel bel mezzo di una tempescta ormonale’… Ecco cos’erano i giorni della merla….

Annunci

One thought on “I giorni della merla

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...