L’arzilla vecchietta e il fidanzato pinguino

20140607-083212-30732207.jpg

L’arzilla vecchietta di San Donato è sull’autobus 21 con il suo fidanzato. Lui avrà novant’anni, alto e allampanato, vestito di nero, ha una gobba sul collo che gli piega la testa in avanti e lo fa somigliare a una gruccia. Lei è un po’ più giovane, ma non tanto, un tempo deve essere stata forte, una specie di atleta o una gran massaia. Dovevano scendere alla fermata Martini ma per una distrazione di lui la saltano. Lei gli dice: ‘ecco…e adescio ci tocca scendere alla proscima e poi tornare indietro, veh….Scei un gran pinguino…Vuoi far te, vuoi far te e poi…guarda mò…..Aveva ragione quella puvretta di tua moglie….” Lui sbiascica qualcosa che non si capisce, lei non risponde. Arrivati alla fermata Magnani lei scende per prima, gli prende la mano e lo aiuta “Vieni mo qua e sctai ben attento che gli scalini scion alti. Scei fortunato che ti voglio bene, veh…” Si avviano verso Andrea Costa a passi piccoli, dondolando all’unisono mano nella mano, e a guardarli vien quasi un groppo in gola.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...