L’arzilla vecchietta e la cofana perfetta

20140722-083424-30864661.jpg

Sull’autobus 21 si parla del tempo. Caldo, umido, vento, pioggia, temporali, vento e poi di nuovo caldo ma ancora vento, troppo spesso vento. “Non si capisse più niente con tutto questo vento” dice l’arzilla vecchietta di San Donato. “Una volta a Bologna non avevam mica bisciogno de la lacca. La mescia in piega rimaneva sciù per giorni che qui, da noi, non z’era un alito di vento. Ah sci eh…Me lo ricordo bene che eravam famose per quescto. Le donne di Firense dicevan che invidia le bolognesi, che loro lì han scempre i capelli a poscto. E adescio invece…Non si capisse più niente.” Cambia. Todo cambia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...