L’arzilla vecchietta e la danza butoh

20140316-103224.jpg

L’arzilla vecchietta di San Donato ieri sera è andata a teatro e lo racconta alla sua amica sull’autobus 21. ‘Scion sctata in quel teatro che z’è al Pilastro, alla cupola, in fondo dopo la Fattoria, hai prescente? Mia nipote m’ha detto che z’era un balerino zapponese della mia età, e alora ho detto veh…biscogna che zi vada….sciai quanto mi piaze il ballo…Tè, lo dovevi vedere. D’un bravo…Ogni tanto faceva dei scialtelli che neanche il Toni alla sciala scirenella, ma quello che mi è piaziuto di più è quando sci è vesctito da donna. Scembrava vera, mica un travesctito, era imprescionante che te zi credevi proprio a quella grassia lì e a un certo punto scembrava avessce vent’anni….anche quando è ussito con le orecchie da coniglio…che ridere… veh….Zi ho pensato e scecondo me lui lì non z’ha mica problemi con la sciua persciona…È libero nella tescta…Perchè, sce scei libero nella tescta come quel balerino, puoi esscere e fare quello che ti pare a qualunque età’. Parola chiave del giorno, libero nella testa. Il balerino di ieri, invece era Yoshito Ohno, maestro di danza butoh (settantotto anni).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...